Offerta formativa SM

PIANO DELL’OFFERTA FORMATIVA
La Scuola Media della Fondazione O.M.C. – Collegio Vescovile Pio
X si riconosce in un percorso culturale proiettato in una dimensione europea della formazione. La ricerca di nuove strade e nuove modalità di “fare scuola” coinvolge tutti i protagonisti del percorso formativo in progetti innovativi sia sul piano organizzativo che su quello didattico, in modo da renderli più rispondenti alla nostra società.
La scuola si affianca all’opera educativa dei genitori, con un duplice obiettivo:
• Obiettivo didattico: l’acquisizione di un metodo di studio. La
scuola vuole prima di tutto proporre un percorso di studio serio
e approfondito e fornire ai ragazzi metodologie di lavoro che
permettano loro di accostarsi allo studio con competenza, serietà
e autonomia.
• Obiettivo formativo-educativo: l’educazione della persona.
Rispettosa e convinta della sua matrice cattolica, la scuola si pone
l’obiettivo di formare delle persone, aiutando i ragazzi a crescere
e a maturare nel rispetto di sé e degli altri, con la consapevolezza
di guardare al futuro e di voler concretizzare i sogni in progetti.

COMPETENZE IN USCITA
La scuola secondaria di primo grado conclude il primo importante
ciclo dell’istruzione, offrendo una risposta articolata e coerente ai
complessi bisogni sia di tipo cognitivo che di socializzazione propri dell’età dello sviluppo.
Coerentemente con le indicazioni che giungono alla scuola dalla
società civile, il nostro impegno concreto è quello di offrire ad ogni ragazzo occasioni e strumenti per elevare il proprio livello di educazione e di istruzione personale, in modo che al termine del triennio i nostri alunni sappiano affrontare le sfide che il futuro offrirà loro:
• con una adeguata preparazione culturale
• curiosi di fronte agli stimoli della realtà
• orientati alla problematizzazione
• dotati di forte spirito metacognitivo
• aperti alle novità e alle diversità
Inoltre all’inizio dell’anno, per ogni classe, vengono stabilite delle
“mete educative”, cioè dei traguardi, scelti e condivisi con i ragazzi,
per migliorare il proprio modo di stare a scuola e di crescere come persone.
Queste mete, pur variando a seconda della fisionomia del gruppo
classe, prevedono per lo più:
• per la prima, l’acquisizione di un metodo di lavoro personale e
ordinato, del rispetto per le persone e per gli ambienti e di un
comportamento corretto e controllato;
• per la seconda, l’acquisizione di atteggiamenti più maturi e una
maggiore autonomia nello studio;
• per la terza, il raggiungimento di una partecipazione sempre più
responsabile e interessata e lo sviluppo della capacità critica.
Il cammino nel raggiungimento di queste mete viene segnalato sia
nelle pagelline informative di metà quadrimestre, che nelle schede dei due quadrimestri e diventa requisito indispensabile per il buon esito dell’anno scolastico.